Cookies sul nostro sito web

Utilizziamo i cookies per poterti fornire la migliore esperienza possibile sul nostro sito web. Utilizzando il nostro sito o chiudendo questo messaggio, acconsenti all’utilizzo dei cookies da parte nostra > Informativa e consenso sull’uso dei cookies >

Accetto

  • Scegli il tuo sconto arredo € 50 € 100 o € 150
Sedia operativa Eco a soli €45,99 cad.

Sedia per ufficio

Una sedia da ufficio non è solo un elemento d'arredo. Le poltrone da ufficio, operative o direzionali, hanno infatti delle precise norme di legge da rispettare per tutelare la salute dei lavoratori. La sedia da ufficio infatti non deve essere solo comoda, stabile e tale da permettere al lavoratore libertà di movimento ma deve anche rispettare alcuni criteri di idoneità. Alcuni di questi sono stabiliti dalla normativa europea UNI EN 1335, che riguarda le dimensioni idonee, i requisiti di sicurezza, resistenza e durabilità meccanica e i metodi di prova per la sicurezza. Altri, relativamente all'Italia, sono contenuti nel Dl 81/2008 (Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro), con indicazioni precise tanto per i produttori, per realizzare sedie da ufficio ergonomiche e certificate, quanto per i datori di lavoro per acquistare solo prodotti conformi alla legge.

Scegliere una sedia da ufficio a norma di legge

Scegliere una sedia da ufficio quindi significa scegliere un prodotto a norma di legge, che tuteli la salute del lavoratore, e che abbia precise caratteristiche tecniche. E ovviamente dotare il proprio ufficio di sedute e poltrone operative e direzionali può essere anche molto costoso. Tuttavia scegliendo il fornitore giusto con le sedie da ufficio delle migliori marche si può trovare il miglior rapporto qualità prezzo.

Una sedia da ufficio conforme alla normativa sulla sicurezza sul lavoro deve essere ergonomica, cioè consentire a chi la utilizza di poter lavorare con una postura corretta e confortevole. Questo significa che le sedie da ufficio devono essere stabili ma che permettano di muoversi, da cui la presenza del basamento a 5 razze con rotelle. Le poltrone da ufficio devono anche potersi regolare, per adattarsi alla corporeità di chi le usa.

Le regolazioni indispensabili a norma di legge sono 5:

  • Altezza da terra: di modo tale che i gomiti formino un angolo retto quando quando appoggiati sul piano di lavoro. Parimenti anche le ginocchia devono formare un angolo di 90° quando tutta la pianta di entrambi i piedi è appoggiata a terra.
  • Profondità del sedile: questo per consentire che, nella corretta postura seduta, tra i polpacci delle gambe e la parte anteriore del sedile ci sia una distanza di 5 cm. Per questo le migliori sedie da ufficio hanno una leva che avanza o indietreggia lo schienale.
  • Inclinazione dello schienale: le sedie operative ergonomiche da ufficio hanno una leva che consente la regolazione dello schienale e/o della seduta, permettendo di reclinare la sedia quando ci si appoggia indietro.
  • Regolazione di schienale e poggiatesta in altezza: anche questa è una caratteristica delle migliori sedie da ufficio conforme alla normativa europea e italiana, al fine di assicurare la naturale curvatura della schiena ed evitare patologie da lavoro come
  • cervicale o mal di schiena.
  • Regolazione dei braccioli: anche i braccioli devono essere regolabili in altezza per garantire lo scarico del peso del gomito, che appoggia sul bracciolo durante l'utilizzo della tastiera, mantenendo il giusto angolo di 90°.

Altre caratteristiche che si possono prendere in considerazione quando ci si trova a comprare una sedia da ufficio sono la sagomatura e imbottitura di schienale, seduta e braccioli, che può far lievitare il prezzo, e il materiale del rivestimento, che deve essere anallergico, traspirante, resistente e facilmente igienizzabile.


Stop ai problemi di postura con le sedie e poltrone da ufficio Viking

Quando si sta in un ufficio parecchie ore al giorno, è fondamentale essere seduti sulla sedia giusta, comoda e che aiuti ad assicurare la postura corretta, per evitare i problemi alla schiena che possono insorgere quando si adotta una posizione sbagliata. Il sito di Viking ti offre una vastissima scelta di sedie dattilo operative e poltrone confortevoli, ergonomiche, affidabili. E per fare in modo che la postazione di lavoro sia perfetta sotto ogni punto di vista, abbiamo anche una selezione di poggiapiedi, sgabelli ergonomici e accessori per sedie e poltrone. Tutto della migliore qualità e a prezzi convenienti. Anche se la salute di chi lavora, non ha prezzo.

Da Viking trovi ogni tipo di sedia per arredare i tuoi spazi

In un ufficio servono tante tipologie di seduta: non solo le sedie da lavoro, ma anche altre per gli ospiti, per le riunioni e molto altro. Con Viking hai un offerta di poltroncine, sedie da attesa e conferenzasedie pieghevoli, sgabelli e tavoli da ristoro. Per ogni singola area del tuo ufficio e per ogni esigenza specifica puoi trovare la sedia giusta al miglior prezzo.


Come scegliere la giusta sedia per l'ufficio

Fatti due conti rapidi, chi svolge mansioni di ufficio o ha un lavoro sedentario passa da un quarto a un terzo delle proprie giornate lavorative seduto. Una condizione che, se vissuta con posture scorrette, può portare anche a gravi conseguenze per la salute oltre che per la produttività (il mal di schiena è tra i primi motivi di assenza dal lavoro).

Per questo motivo è sempre più importante scegliere correttamente la seduta più adatta a favore una posa ideale, senza farsi 'ingannare' dai soli fattori estetici.

Un primo errore ergonomico da evitare è quello per cui della sedia o poltrona da ufficio si inclina il solo schienale e non la seduta vera e propria: una vera seduta ergonomica è tale quando è dotata di meccanismo basculante che permette all'intera seduta, sedile e schienale, di inclinarsi contemporaneamente mantenendo il corretto angolo di seduta.

Una sedia da ufficio ideale deve anche essere regolabile in altezza, per permettere di sedersi correttamente con le cosce parallele al terreno e le ginocchia piegate ad angolo retto, evitando così la posizione 'a cucchiaio' (quella 'stravaccata' sul divano con il bacino in avanti e lontano dallo schienale).

La seduta vera e propria non dovrebbe nemmeno essere troppo morbida, per impedire di 'affondare', e così lo schienale dovrebbe avere un supporto per il tratto lombare per assicurare la postura funzionale alla lordosi fisiologica.

L'altezza degli eventuali braccioli dovrebbe anche essere tale da permettere alla sedia di infilarsi sotto il ripiano della scrivania, evitando di stare troppo lontani dal piano di appoggio e di conseguenza di sporgersi eccessivamente in avanti.